smtp-auth + qmail-tls + forcetls patch for qmail

17 aprile 2019 Roberto Puzzanghera 77 commenti

Changelog

  • 2019-04-17
    - qmail-tls patch updated to v. 20190408
    * make compatible with openssl 1.1.0 (Rolf Eike Beer, Dirk Engling, Alexander Hof)
    * compiler warnings on char * casts (Kai Peter)
  • 2019-03-12
    * openssl-1.1 port
  • 2017-08-18
    -qmail-smtpd now retains authentication upon rset (tx to Andreas)
  • 2016-09-19
    -qmail-tls patch updated to v. 20160918
      * bug: qmail-remote accepting any dNSName, without checking that is matches (E. Surovegin)
      * bug: documentation regarding RSA and DH keys (K. Peter, G. A. Bofill)
  • 2016-05-15 force-tls patch improved (a big thanks to Marcel Telka). Now qmail-smtpd avoid to write the auth verb if the STARTTLS command was not sent by the client
  • 2015-12-26 qmail-tls: updated to v. 20151215
    * typo in #if OPENSSL_VERSION_NUMBER for 2015-12-08 patch release (V. Smith)
    * add ECDH to qmail-smtpd
    * increase size of RSA and DH pregenerated keys to 2048 bits
    * qmail-smtpd sets RELAYCLIENT if relaying allowed by cert
  • 2015-10-05 qmail-authentication: updated to v. 0.8.3
  • 2015.08-24 fixed a bug on qmail-smtpd.c causing a double 250-STARTTLS, thanks to Andreas
  • 2015.08.08 fixed a bug on qmail-remote.c that was causing the sending of an additional ehlo greeting, thanks to Cristoph Grover

I have put into a package the latest version of the following patches for netqmail-1.06. You may be interested to the combined patch I have put together here.

Patch di qmail

9 aprile 2019 Roberto Puzzanghera 14 commenti

Changelog

Il changelog completo e le info sulla patch sono all'interno del file README.PATCH.

  • 2019-04-09
    - qmail-tls patch updated to v. 20190408
    * make compatible with openssl 1.1.0 (Rolf Eike Beer, Dirk Engling, Alexander Hof)
    * compiler warnings on char * casts (Kai Peter)
  • 2019.04.03
    - libdomainkeys patch updated (tx Manvendra Banghui)
  • 2019.03.22
    - fixed a bug causing crashes of qmail-remote when using openssl-1.1  (tx Luca Franceschini)
  • 2019.02.27
    - port to openssl-1.1
    - DKIM patch updated to v. 1.24
    * bug fix: restored signaturedomains/nosignaturedomains functionalities.
  • 2018.08.25
    -DKIM patch updated to v. 1.23
    * fixed a bug where including round brackets in the From: field ouside the double quotes (From: "Name Surname (My Company)" <name.surname@company.com>) results in a DKIMContext structure invalid error (tx Mirko Buffoni).
    * qmail-dkim and dkim were issuing a failure for emails which had multiple signature with at least one good signature. Now qmail-dkim and dkim will issue a success if at least one good signature is found.
  • 2018.08.23
    -logging patch updated to v. 5
    * fixed a bug in logit and logit2 functions where a RSET command and a subsequent brutal quit of the smtp conversation ^] by the client cause a segfault (tx Mirko Buffoni, more info here)
    -patch info moved to README.PATCH file
  • 2018.04.03
    -DKIM patch updated to v. 1.22
    * openssl 1.1.0 port
    * various improvements, bug fixes
  • 2018.01.10
    -maildir++
    * fixed a bug where the filesize part of the S=<filesize> component of the Maildir++ compatible filename is wrong (tx MG). More info here.
    -qmail-queue-extra
    * removed, because it was causing more problems than advantages, as the domain of the log@yourdomain.tld had to match the system domain inside control/me and can't be a virtual domain as well. 

Installare un certificato Let's Encrypt ai server qmail e dovecot

21 marzo 2018 Roberto Puzzanghera 7 commenti

Maggiori informazioni qui:

Qui di seguito viene spiegato come installare e configurare un certificato SSL valido di Let's Encrypt per i server qmaildovecot. L'installazione è ad opera del client certbot.

Certbot is part of EFF’s effort to encrypt the entire Internet. Secure communication over the Web relies on HTTPS, which requires the use of a digital certificate that lets browsers verify the identity of web servers (e.g., is that really google.com?). Web servers obtain their certificates from trusted third parties called certificate authorities (CAs). Certbot is an easy-to-use client that fetches a certificate from Let’s Encrypt—an open certificate authority launched by the EFF, Mozilla, and others—and deploys it to a web server.

Installazione di Dovecot e sieve su qmail + vpopmail

21 marzo 2018 Roberto Puzzanghera 7 commenti

 

Info

Dovecot è un mail server IMAP e POP3 open-source per sistemi Linux/UNIX, scritto con la sicurezza in mente come prima cosa. Dovecot è una scelta eccellente sia per piccole che per grandi installazioni. E' veloce, semplice da installare, non richiede particolari operazioni di amministrazione e usa molta poca memoria.

Limitare il numero di email inviate da un dato auth-user/domain/IP

24 ottobre 2017 Roberto Puzzanghera 0 commenti

Se si vuole evitare il rischio di compromettere il proprio server a causa di account che inviano indiscriminatamente messaggi a tutto il mondo, ad esempio per via di di una password che è stata violata in qualche modo, si può utilizzare lo script rcptcheck-overlimit.sh di Luca Franceschini, che deve essere usato insieme alla patch rcptcheck (una patch derivata da Luca da un lavoro originale di Jay Soffian).

Sin da quando nel 2016 Luca ha deciso di unire la sua "combo patch" con la mia, egli sta continuando a dare il suo personale contributo alla stessa risolvendo bug, aggiungendo nuove patch e nuove funzionalità, spesso scrivendone lui stesso il codice. Lo script da lui condiviso qui è solo l'ultimo della serie ed è piuttosto sorprendente (almeno per me) osservare quante cose vengono fatte mettendo insieme appena 20 righe di buon linguaggio shell.

Plugins per Roundcube

5 settembre 2017 Roberto Puzzanghera 7 commenti

I plugin che ho abilitato sono (al momento):

  • password, già incluso nella cartella plugins
  • managesieve, che scrive gli script per filtrare le email in arrivo (rigetto, spostamento in una cartella specifica, etc.). Notare che per usare questo è necessario aver abilitato  Dovecot managesieve.
  • SpamAssassin-User-Prefs-SQL, che consente all'utente di caricare su database SQL le prefenze su come Spamassassin deve filtrare la sua posta, creando ad esempio una black list.
  • Markasjunk2, un plugin che consente di aggiungere con un click nel bottone "Marca come spam" l'indirizzo e-mail del mittente alla propria blacklist, o viceversa, o lanciare un comando come sa_learn.
  • rcguard.Questo plugin registra i tentativi di accesso falliti e presenta una verifica reCAPTCHA dopo un certo numero di accessi falliti.
  • Context Menu. Aggiunge un menu di dialogo alla lista dei messaggi, attivabile con il tasto destro, che comprende tra le altre cose la lista delle cartelle, la rubrica, il marcamento come letto/non letto, cancella, rispondi e inoltra. 
  • autologon. Esegue il login da una pagina esterna (CMS)
  • logout_redirect. Versione modificata per redirigere alla home page dopo il logout
  • newmail_notifier. può notificare le nuove mail in tre modi: focalizzando la finestra del browser e cambiandone l'icona, riproducendo un suono, oppure mostrando la notifica sul desktop (via webkitNotifications).
  • carddav. CardDav client. Può sincronizzare la rubrica con un server CardDav server come owncloud o SoGO.
  • enigma. Fornisce il supporto per la visualizzazione e l'invio di messaggi firmati e/o criptati in formato PGP (RFC 2440) e PGP/MIME (RFC 3156).

Bye bye Drupal

12 agosto 2017 Roberto Puzzanghera 0 commenti

Era ora che riuscissi a liberarmi della vecchia piattaforma Drupal come strumento per questo blog, ma finalmente ho trovato il tempo per migrare il database di Drupal e per riprendere qui la vecchia grafica (solo lo stile, il codice html è mio).

D'altronde, da almeno 15 anni porto avanti lo sviluppo di un mio CMS (basato su php/mariadb), che però originariamente non avevo usato per la mancanza del tempo necessario a costruirmi un tema html.

Ora il sito vive in ambiente Mobile Responsive e soprattutto mi consente di svincolarmi dagli incubi degli aggiormanti di Drupal e dei suoi pacchetti.

La parte sui commenti del presente CMS non è perfettamente collaudata e mi farebbe piacere avere eventualmente dei feedback su ogni problematica, quindi non esitate a scrivermi al riguardo.

Buon divertimento!

Slackware guest on Linux-Vserver

5 luglio 2016 Roberto Puzzanghera 4 commenti

Linux-Vserver is an open source software which acts as a virtual private server implementation done by adding operating system-level virtualization capabilities to the Linux kernel.